Pick & Roll, appiattimento del Basket?

Che piaccia o no, tutti dobbiamo riconoscere che il  Pick & Roll ha assunto un ruolo fondamentale nel basket moderno. Inizialmente (25-30 anni fa) il Pick & Roll era una “collaborazione a due” tra la point-guard e un lungo, con l’obiettivo di prendere un buon tiro da lontano o servire la palla dentro al rollante. Gli altri 3 giocatori restavano più o meno fermi a guardare. Il Pick & Roll dei giorni nostri è una collaborazione a 5: tutti i giocatori sono coinvolti in questo movimento. È innegabile che, se ben giocato, provoca dei vantaggi enormi per l’attacco che deve “solo” essere in grado di sfruttarli. Ma in questi anni anche le tattiche difensive su questo movimento sono molto migliorate: quando una squadra gioca un Pick & Roll la difesa fa scattare una serie di meccanismi (rotazioni, raddoppi, show, cambi di marcatura, etc. etc.) volti ad annullarne l’efficacia.

Esistono svariate tipologie di Pick & Roll che vengono giocati in base agli obiettivi che l’attacco vuole raggiungere. In questa sede non voglio parlare di questo. Quello che spesso mi sento dire da molti spettatori (quindi non addetti ai lavori) è che il Pick & Roll fa diventare il gioco noioso perchè in una partita si vede principalmente quello. Ora, è evidente che ad un occhio non tecnico tutti i Pick & Roll possono risultare identici, anche se così non è. Ma la conseguenza di questa tattica esasperata è un certo abuso del Pick & Roll, perchè in molte situazioni viene giocato quando l’attacco non ha saputo produrre una buona soluzione con altre scelte tattiche. E allora siamo di fronte o ad una ottima difesa o a giocatori pigri, che si rifugiano in questa scelta perchè….non sanno che altro fare!

Questo penso sia il punto più importante. Dato per scontato che tutti i coaches danno alla loro squadra indicazioni tattiche su come e quando giocare un Piuck & Roll e su quali siano gli obiettivi che si vogliono raggiungere. In campo poi ci vanno i giocatori che, se non hanno un adeguato bagaglio tecnico-tattico unito ad un buon atteggiamento mentale, si trovano a risolvere i problemi che le tattiche difensive possono presentare. Ed ecco che allora molti giocatori si rifugiano in Pick & Roll estemporanei che sono facilmente disinnescati dalla difesa.

Avessimo più giocatori con molte armi tattiche nel loro bagaglio, probabilmente vedremmo un basket diverso, cosa che tra l’altro molte squadra riescono ad offrire se pensiamo per esempio a team come il CSKA o San Antonio.

Per far tornare il Basket ad essere uno sport più vario, come forse era qualche anno fa, bisognerebbe tornare a produrre giocatori che sappiano fare più cose in attacco oltre che a tirare da 3 punti e giocare 1c1 per chiudere con una schiacciata. Ovviamente, questa è una semplificazione, però sarebbe bello rivedere l’arresto e tiro, il gancio e il semi-gancio, il secondo tempo oltre che…il passaggio!

Alla prossima!

Andre

8 Comments

  1. Andrea Anilonti 16 gennaio 2017
  2. Max Frontini 16 gennaio 2017
  3. Andrea Anilonti 16 gennaio 2017
  4. Max Frontini 16 gennaio 2017
  5. Andrea Anilonti 16 gennaio 2017
  6. Max Frontini 16 gennaio 2017
  7. Andrea Anilonti 16 gennaio 2017
  8. Pietro Cozzi 31 gennaio 2017

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: